La scrittura di Bjorn Larsson

Björn Larsson nasce a Jönköping, Svezia, nel 1953. È attualmente docente di letteratura francese all’Università di Lund. Appassionato di navigazione, passa le sue estati in mare, veleggiando sulla “Stornoway”, la sua barca a vela, a bordo della quale si dedica alla scrittura. La sua carriera di scrittore comincia nel 1980 con una raccolta di racconti, ma è nel 1992 che si fa conoscere al grande pubblico con Il cerchio celtico. Tra i suoi romanzi: La vera storia del pirata Long John Silver, Il porto dei sogni incrociati, L’occhio del male (tutti editi da Iperborea). Nel 2006, in Bisogno di libertà, il primo libro scritto in francese, abbandona momentaneamente la forma romanzesca per raccontare di sé – come già fece per La saggezza del mare.
La sua è una scrittura essenziale e coivolgente che vale la pena riportare e quindi leggere e rileggere.

“Dev’essere stato in gennaio che Helle e io abbiamo invitato sua madre e le sue sorelle con i rispettivi mariti a cena a bordo. Quando sono arrivati, intorno alle sei, era già buio. Come al solito, eravamo praticamente l’unica barca ormeggiata dietro al molo nord del vecchio porto di Dragør. Fuori c’erano cinque gradi sotto zero. All’interno la temperatura variava tra i più dieci e i più trenta, a seconda se ci si trovava a livello del pavimento o del soffitto della cabina. La nostra stufa a gasolio scaldava bene, ma in maniera poco uniforme, bisogna ammetterlo.
Siamo rimasti tutta la sera in cabina a chiacchierare, a bere vino e a mangiare altrettanto bene di quanto avremmo fatto a terra. Soffiava un leggero vento da ovest, e l’unico rumore che si sentiva era il debole sciabordio dell’acqua contro lo scafo del Rustica. Il rollio si faceva sentire solo con forte vento da est o da sud-est. Il tempo è volato, ben presto si è fatta mezzanotte ed è arrivata l’ora di salutarci. Quando siamo usciti, il ponte e la banchina erano coperti da una decina di centimetri di neve. Tutto era calmo. Il vento era calato del tutto. Per un attimo siamo rimasti in religioso silenzio a guardare l’Öresund, dove la luce dei fari lampeggiava nel buio.
Un giorno ho visto formarsi il ghiaccio. Ero in cabina e guardavo fuori dall’occhio di bue. Quella sera si era alzato un vento leggero da nord che soffiava dall’Artico. Stavo osservando alcuni gabbiani posati sui pali d’ormeggio, controvento, come sempre. Nel frattempo le prime increspature da vento hanno iniziato a scomparire qua e là. Qualche attimo dopo, l’acqua sembrava coperta da uno strato d’olio. Solo dopo mi sono reso conto che quello che vedevo era la prima pellicola di ghiaccio, sottile come una garza, che si stava formando sull’acqua scura, e che era quella membrana a spianare le onde. La mattina dopo, quando ci siamo svegliati, il ghiaccio era abbastanza spesso da reggere una rondine di mare che si era posata tremante accanto al Rustica.
Quell’anno il ghiaccio è arrivato tardi e ha sorpreso parecchi uccelli marini che già facevano fatica a sfamarsi nel freddo invernale. Le rondini di mare sembravano essere particolarmente colpite. In una tersa mattina di sole ne abbiamo visto una morire assiderata accanto alla nostra barca. È rimasta tutta la mattina a guardare fissa nella stessa direzione, senza curarsi del vento che le scompigliava il piumaggio esponendola ancora di più al gelo. Verso mezzogiorno ha esaurito le forze ed è caduta su un fianco.
È stato uno spettacolo straziante, ma che diritto avevamo di immischiarci nel corso della natura?”

da Björn Larsson, La saggezza del mare – Da Capo dell’Ira alla Fine Del Mondo, 2000– Traduzione dallo svedese Katia De Marco – Postfazione di Paolo Lodigiani, Iperborea, I ed.: Luglio 2003.

Annunci

Tag:

2 Risposte to “La scrittura di Bjorn Larsson”

  1. uniroma.tv Says:

    http://www.uniroma.tv/?id_video=16307

  2. lagiardinetta Says:

    io l’avrei portata dentro…..sara’ anche il corso della natura…ma a me è sembrato disinteresse…..mia figlia poi non mi avrebbe piu’ considerato madre …

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: