Un “musicista frustrato”

Rick Moody ha detto una volta di sentirti un musicista frustrato. La musica e le leggi del suono sono infatti una componente essenziale del suo stile così originale.
“Passo molto tempo a pensare al suono che hanno le cose. Sono più capace di pensare in termini di melodia che in termini di somiglianze. Molti ricordano le facce. Io ho una pessima memoria per le facce, ma ottima per le frasi musicali, il ritmo e così via. Imparo la musica piuttosto in fretta. Proprio in questo periodo sto provando a imparare il violino con il metodo Suzuki. È davvero un ottimo esercizio per l’orecchio, e non me la cavo niente male nella memorizzazione di brani di musica anche lunghi. Per quanto riguarda la scrittura, sono arrivato a pensare che gli scrittori che hanno come guida la musica diventano bravi scrittori.”

Annunci

Autore: Marco Crestani

La scrittura, quella sì...

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...