Scolpire le storie

Andre Dubus è nato nel 1936 a Lake Charles, in Louisiana, in una famiglia cattolico-irlandese.
“Il cattolicesimo ha avuto grande influenza sul mio lavoro”, ha detto. “E pervade la mia scrittura.”
E’ uno dei pochi scrittori la cui opera può essere letta più volte e sempre con maggior piacere, cosa abbastanza rara oggi. Forse perché non è uno scrittore che si fa intimidire da “luoghi bui”, ma anzi scrive dei suoi personaggi con una tale empatia che sembra di essere lì con loro, ma anche con lui che ne scrive.
Dubus ha conseguito il BA al McNeese State College a Lake Charles, sempre in Louisiana, nel 1958 e si è successivamente arruolato nel Corpo dei Marine ascendendo al rango di capitano. Ha lasciato l’esercito per studiare scrittura creativa presso la Iowa Writers Workshop e ha ricevuto un MFA presso la University of Iowa nel 1965. Nel 1966 ha accettato un posto di insegnante al Bradford College nel nord-est del Massachusetts e lì ha lavorato fino al 1984.
Kurt Vonnegut definì Dubus come “uno dei maestri viventi al mondo” nella forma del racconto breve.
In Meditazioni, Dubus ha raccontato il suo dolore dopo un grave incidente avvenuto nel luglio 1986 a causa del quale trascorse tre anni di dolorose terapie prima di rassegnarsi alla sedia a rotelle per il resto della sua vita.
Dopo l’incidente, Kurt Vonnegut, John Updike e John Irving hanno raccolto fondi per aiutarlo a pagare le sue fatture mediche. Dubus tornò quindi a scrivere in segno di gratitudine per l’aiuto dei suoi colleghi e tenne seminari gratuiti per incoraggiare tanti giovani scrittori nei loro sforzi.
Dubus ha ricevuto il PEN/Malamud Award, il premio Jean Stein presso l’Accademia Americana delle Arti e delle Lettere, il Boston Globe, il Winship Lawrence Award e diverse borse di studio dalla Guggenheim Foundation, dalla National Endowment for the Arts e dalla Fondazione MacArthur.
Dubus morì nel febbraio 1999 nella sua casa di Haverhill nel Massachusetts.

Annunci

Tag: ,

3 Risposte to “Scolpire le storie”

  1. lucypestifera Says:

    non si finisce mai d’imparare: non conoscevo dubus, mentre conosco abbastanza gli altri tre nominati. grazie della segnalazione. il racconto breve m’intriga parecchio in questo periodo: probabilmente perché non so scrivere oltre: che è l’esatto contrario del bravo scrittore di racconti (brevi).
    😀

  2. libereditor Says:

    E’ da poco edito in Italia “Non abitiamo più qui”, pubblicato da Mattioli 1885 nella collana Experience.

  3. cletus Says:

    ho iniziato, e fermato per cause “di forza maggiore” la lettura dopo il primo racconto de “Non abitiamo più qui”. valido, validissimo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: