Un’idea nella testa di chi scrive

Si può davvero dipingere un quadro con le parole secondo Ray Bradbury.
Intervistato da Sam Weller (The Art of Fiction No. 203, the Paris Review), Ray Bradbury dice che le idee lo entusiasmano e non appena è preso da una qualche strana idea di scrittura l’adrenalina comincia a tormentarlo.
La fantascienza è un’idea che c’è nella testa di chi scrive, dice. Un’idea che prima di essere messa su carta ancora non esiste. Un’idea che presto potrà cambiare tutto per tutti e nulla sarà più come prima.
Non appena si ha un’idea che può cambiare anche una piccola parte del mondo si scrive di fantascienza. Infatti la fantascienza è l’arte del possibile, mai dell’impossibile.
I libri di fantascienza possono ispirare i bambini a diventare scienziati o ingegneri, oppure semplicemente ispirarli a fare qualcosa di interessante con le loro vite. Perché è una lettura che può aiutarli a liberare l’immaginazione e può ispirare sogni positivi di progresso o di avventura.

Annunci

Tag: ,

2 Risposte to “Un’idea nella testa di chi scrive”

  1. lagiardinetta Says:

    Mi ha dato un’idea………..ciao marco..

  2. Marco Crestani Says:

    Ciao! Spero una brillante idea!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: