L’avventura educativa

“… a 15 anni sta ancora aspettando, è ancora sfiduciato, ma conta sulla sorpresa dell’ultimo istante. L’acquazzone dopo la siccità, l’isola intravista tra i vapori dell’oceano, una voce diretta esplicitamente a lui…e allora io lo faccio salire sul podio, in modo che prenda atto della sua esistenza. Ad ogni piccolo miglioramento – un accento azzeccato, una doppia corretta, un verbo giusto, – gli cucivo una medaglia sul petto: il sorriso era un bronzo; la pacca sulle spalle significava l’argento; le mani in alto, come se mi avesse disarmato, equivalevano all’oro….”

Eraldo Affinati, da La città dei ragazzi

Annunci

Tag:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: