Quello schermo a noi invisibile

Là, con gli occhi fissi, aspettò intrepidamente l’istante per somministrare il salutare rimedio. … Allora un terrore profondo e invincibile s’impadronì di lui…

Alexandre Dumas, da Il conte di Montecristo.

Nelle fotografie ufficiali rese pubbliche dalla Casa Bianca Barack Obama ha il volto appannato, oppresso dallo sgomento e gli occhi fissi, lucidi, preoccupati.
Mi ha colpito molto la fissità di quello sguardo, il volto tirato, la pelle contratta, levigata, quasi dilatata. Scopro in quei suoi tratti una febbrile tensione nervosa e insieme un non so che di mesto e accorato.
Le foto della squadra di governo USA nella Situation Room sono espressive, efficaci e in un certo modo stravolgono le regole dell’informazione. Forse perché tutti i giorni “consumiamo” immagini di ogni tipo e ora dobbiamo accontentarci solo di questo dialogo di sguardi e di uno schermo (riflettente) a noi invisibile…

Annunci

Autore: Marco Crestani

La scrittura, quella sì...

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...