Il colore della memoria

Violet Lax è sposata con uno scrittore di successo, ha due gemelli e vive a Chicago, dove dirige l’Istituto d’Arte e studia l’opera del nonno, il pittore modernista Amadeu Lax.
Un giorno riceve uno strano messaggio da una signora italiana che entra in contatto con lei perché, dice, ha qualcosa da dirle sulla storia della sua famiglia. Intrigata e attratta, Violeta si mette in viaggio per l’Italia, ma prima vuole fermarsi a Barcellona per visitare la casa di famiglia, oramai abbandonata e quasi ripudiata…

Una storia, Il colore della memoria, costruita come un puzzle, un gioco a incastro i cui pezzi sono i giorni che si succedono, le varie lettere, gli estratti di libri, le e-mail, le recensioni delle opere d’arte e tutta una serie di riferimenti incrociati provenienti da molteplici fonti. Il tutto combinato in una struttura lineare, limpida, che alterna passato e presente in modo armonioso ed equilibrato, equo, accorto.
Un romanzo ambizioso, ricco, una sontuosa saga familiare che ci fa capire una volta di più come sia impossibile arrivare a conoscere l’intima verità delle nostre vite.
Cura Santos è una scrittrice prolifica e ha un’ottima reputazione nel campo della letteratura per ragazzi. Ha studiato legge e filologia all’Università di Barcellona e le sue opere sono state tradotte in varie lingue. Ha cominciato a scrivere a otto anni e ha sempre saputo che nella sua vita non avrebbe fatto altro.

Care Santos
Il colore della memoria
(traduzione di Claudia Marseguerra)
Salani
2012

Annunci

Tag: ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: