Duemila metri della nostra vita

Si sente un uomo libero, Cesare Maestri il “ragno”, ora che ha deciso di tornare al Torre. E’ come un condannato a morte a cui, sul patibolo, vengono improvvisamente slegate le mani per potersi difendere. Il Torre è una ghigliottina. Ha ucciso e potrebbe uccidere ancora. Lo sa la madre di Toni Egger, stanca e rassegnata, lo sa Cesarino Fava, che ha raccolto Cesare sfinito e vicino alla morte ai piedi del Torre quando ormai era al limite e riusciva a balbettare solo in nome di Toni. Lo sa la moglie che da undici anni divide con Cesare il suo dramma di superstite. E se a Cesarino deve la vita, alla moglie Fernanda deve la lenta convalescenza e il lento e difficile ritorno alla vita. La vita che non lo entusiasma più e che avrebbe voluto perdere… Alla moglie svela che vuole tornare al Torre. Fernanda è terrea, vuole proteggere la loro felicità e gli dà del pazzo visionario con manie di persecuzione. Nulla da fare. Nel 1970 Cesare Maestri torna al Cerro Torre per scalarlo una seconda volta e vuole farlo aprendo una nuova via. E’ un gesto di sfida verso chi ha messo in dubbio la sua prima ascesa, del 1959. Per la verità non c’è bisogno che il ragno dimostri niente a nessuno, ma è una decisione importante per sé e nessuno, neanche la moglie, potrà fermarlo.
Duemila metri della nostra vita è un libro scritto da Cesare Maestri con la moglie Fernanda. Insieme al racconto del protagonista di un’impresa così difficile, si aggiunge la voce di una moglie, come tante mogli sconosciute di alpinisti famosi, in ansia per il suo uomo. Partirà con lui, lo aiuterà nella logistica dell’impresa e resterà poi in attesa dell’esito della scalata. Troviamo descritte in parallelo la lotta di Cesare Maestri durante la salita contro il ghiaccio, il vento, le valanghe e quella della moglie contro lo sconforto, l’angoscia e la tentazione di annullamento. Uno splendido libro, già pubblicato per la prima volta nel 1972, vincitore del premio Bancarella Sport 1974, riproposto grazie a Vivalda nell’elegante collana de I Licheni.
Da leggere e conservare con molta cura.

(di Simone Ruffini)


Cesare e Fernanda Maestri

Duemila metri della nostra vita
Le due facce del Cerro Torre
Vivalda Editori
Prima edizione collana I Licheni
2011

Annunci

Tag: , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: