Maestri si nasce e si diventa…

Eraldo Affinati è scrittore e professore di lettere in un istituto professionate della Città dei ragazzi e fondatore e insegnante della scuola di italiano per stranieri Penny Wirton.
Maestri si nasce o si diventa?
«Si nasce e si diventa. All’università, quando studiavo lettere, non pensavo che avrei fatto l’insegnante, ma la prima volta che entrai in un’aula, avrò avuto vent’anni, capii subito d’istinto, semplicemente guardando i ragazzi, che quello era il mio mondo. Sentivo uno spazio magnetico fra me e gli alunni: lo stesso che continuo a percepire adesso, più di trent’anni dopo. Era qualcosa di profondo, legato alla mia solitudine di adolescente, che io riconoscevo nella rabbia, nell’insofferenza, nella malinconia degli studenti. Come se rivedessi me stesso in loro. C’erano ferite da sanare. Persone da rimettere in piedi. Lacrime da asciugare. Se io fossi riuscito a fare questo, pensai, avrei affermato un principio di umanità sul quale altri avrebbero potuto lavorare. Da allora ho dovuto forgiare la mia attitudine, modellandola sugli ambienti nei quali mi trovavo».
Come è possibile discernere il buono dal cattivo maestro?
«Basta vedere gli occhi dei suoi scolari: se brillano oppure restano spenti».

da FAMIGLIA CRISTIANA N. 20/2012.

Annunci

Tag:

2 Risposte to “Maestri si nasce e si diventa…”

  1. Manuela Raganati Says:

    Il ruolo degli insegnanti non è solo ricoprire una professione, ma piuttosto amare quella professione… Un insegnante che lavora con cuore e passione è veramente un valore in più nel bagaglio culturale di tutti noi…

  2. Marco Crestani Says:

    Concordo ai massimi livelli…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: