La melodia del vento

Da un anno Abigail ha perso suo marito e suo figlio nell’incendio della loro casa. Dopo essersi con fatica rialzata si è ritirata a Chapel Isle e non ha voluto raccontare a nessuno del suo passato.
Abigail è una lessicografa e, amando le parole, conosce anche gli effetti che queste possono avere su una persona. Non pensa a se stessa come a una vedova e vive alla giornata.
E’ stata rintanata per mesi e restare in casa un pomeriggio a leggere sul divano è il suo personale meccanismo di difesa.
Ha ritrovato un po’ di serenità, ma non ha fine settimana liberi, né ferie né giorni di malattia.
Va in paese solo per fare la spesa o due chiacchiere con la sua amica Ruth. Altrimenti, resta al cottage del guardiano del faro da sola, a svolgere la sua nuova attività.
Passato l’inverno, però, Chapel Isle viene però invasa da auto, minivan e furgoncini che riempiono le strade in modo sfacciato e indiscreto. Gente con le magliette di Chapel Isle, yacht vistosi ormeggiati ai moli al posto dei pescherecci, musica a tutto volume dalle macchine che passano, cartacce a riempire le fessure tra i ciottoli. Tutta la vita caotica da cui si è allontanata le sta arrivando fino alla soglia di casa e Abigail non è sicura di riuscire a sopportare tutta quella pressione…

Un piccolo gioiello trasparente, dorato e ammaliante in cui ogni particolare viene rappresentato con estrema minuzia e con un passo veloce e leggero allo stesso tempo.


Ellen Block

La melodia del vento
(traduzione di Rita Giaccari)
Corbaccio
2012

Annunci

Tag: ,

Una Risposta to “La melodia del vento”

  1. ylian89 Says:

    Trama interessante

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: