Nel giardino della musica

Milano, 27 gennaio 2014
Lunedì, giorno della Memoria. La memoria di un popolo perseguitato, scandalo infinito del Novecento. Ma anche la memoria di un uomo che se n’è andato sette giorni fa. Claudio Abbado, direttore d’orchestra, cittadino milanese. L’appuntamento in piazza della Scala è per le 18, ma Milano arriva molto prima. Già da un’ora, forse di più, lo spazio tra il Piermarini e Palazzo Marino è pieno zeppo di persone, sempre più vicine, sempre più strette nel commiato a un artista che, pur se lontano da troppo tempo, era e resta uno di loro. Perché qui era nato, aveva studiato, aveva guidato a lungo quel teatro sim-bolo della città, specchio della sua storia. E da qui se n’era andato. Per tante ragioni, complesse ma anche semplici, in quella città prima così amata lui non si riconosceva più. Come tanti altri milanesi.

 

abbClaudio Abbado ha sette anni quando, nel loggione del Teatro alla Scala, i Nocturnes di Debussy diretti da Antonio Guarnieri gli fanno fare una promessa. Ne ha trentacinque quando diventa direttore artistico della Scala e ne ha cinquantasei quando da Herbert von Karajan raccoglie il testimone dei Berliner Philharmoniker. La sua è una carriera radiosa e magnifica fatta di musica, viaggi, curiosità, impegno: dagli esordi nella Milano degli anni Sessanta, tra utopie e contestazioni di piazza, ai 90.000 alberi chiesti nel 2010 al posto del cachet per tornare nella sua città; dal podio del Concerto di Capodanno con i Wiener a quello del concerto di compleanno di Fidel Castro a Cuba; dal rilancio del Festival di Lucerna alla creazione dell’Orchestra Mozart a Bologna. Tutto questo malgrado la malattia, accolta come una nuova opportunità per voltare pagina e ricominciare da capo.
Colpisce non poco il suo valoroso messaggio di difesa della natura. Confessava, Abbado, di sentirsi, in fondo al cuore, un giardiniere, “un giardiniere prestato alle note”.

Giuseppina Manin, Nel giardino della musica. Claudio Abbado: la vita, l’arte, l’impegno, collana Piccola biblioteca Guanda, Guanda 2015.

Annunci

Tag: , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: