La morte non è la fine

Il poeta americano cinquantaseienne, premio Nobel, poeta noto nei circoli letterari americani come «il poeta dei poeti» o a volte semplicemente «il Poeta», steso all’aperto sulla sdraio, a torso nudo, moderatamente sovrappeso, su una sedia a sdraio parzialmente inclinata, al sole, a leggere, semisupino, moderatamente ma non seriamente sovrappeso, vincitore di due National Book Awards, … Continua a leggere “La morte non è la fine”

Libri contro la solitudine

Infinite Jest di David Foster Wallace non è proprio un romanzo e di certo non era un romanzo nelle intenzioni dell’autore. Forse Foster Wallace pensò a Infinite Jest come a una lunga (e incredibilmente divertente) storia di redenzione, forse a un logorante, postmoderno e altamente sperimentale esercizio di stile… La scrittura di Wallace è notoriamente ricca … Continua a leggere “Libri contro la solitudine”

“Noi dovremo essere i genitori”

Questi ultimi anni dell’era postmoderna mi sono sembrati un po’ come quando sei alle superiori e i tuoi genitori partono e tu organizzi una festa. Chiami tutti i tuoi amici e metti su questo selvaggio, disgustoso, favoloso party, e per un po’ va benissimo, è sfrenato e liberatorio, l’autorità parentale se ne è andata, è … Continua a leggere ““Noi dovremo essere i genitori””

Come un’aragosta a piede libero

Rinomato come uno degli scrittori più intelligenti, David Foster Wallace si rivela in “Considera l’aragosta” come anche uno dei più divertenti. Sono pagine in cui va davvero lontano nella sua ricerca per l’originale. E’ proprio come una aragosta a piede libero. I temi che tocca sembrano addirittura troppo numerosi, sembrano dei riff di un grande … Continua a leggere “Come un’aragosta a piede libero”

Infinite Jest, tour de force tentacolare

Mi ci sono voluti cinque mesi per terminare Infinite Jest e alla fine mi sono reso conto di aver letto quattro o cinque libri. Forse perché è un romanzo vasto e tentacolare che sembra essere lì a sfidarti solo per il suo peso (la versione Einaudi conta 1179 pagine scritte in corpo minuscolo, più altre … Continua a leggere “Infinite Jest, tour de force tentacolare”

La scrittura è un lungo cammino

David Foster Wallace si è dimostrato un vero eclettico nell’affrontare qualsiasi argomento o genere narrativo. La sua versatilità e la notevole attenzione al dettaglio del mondo fisico, delle sfumature dei sentimenti e della coscienza, lo hanno reso uno dei più influenti scrittori che gli Stati Uniti hanno prodotto negli ultimi vent’anni. In un’intervista del 2003 … Continua a leggere “La scrittura è un lungo cammino”