Storia naturale della distruzione

È difficile riuscire oggi a farsi un’idea anche solo vagamente adeguata dell’immane devastazione che si abbatté sulle città tedesche negli ultimi anni della seconda guerra mondiale, e più difficile ancora riflettere sull’orrore che accompagnò tale devastazione. Anche se dagli Strategic Bombing Surveys degli Alleati, dai rilievi dell’Ufficio federale di statistica e da altre fonti ufficiali … Continua a leggere “Storia naturale della distruzione”

Il tempo e la vita

Non c’è esperienza psicologica e umana che non si accompagni alla presenza del tempo; ma non c’è solo il tempo dell’orologio, il tempo del mondo, il tempo geometrico, che scandisce le ore in uguale misura per ciascuno di noi, e che non può essere influenzato dalle nostre emozioni. Non c’è solo il tempo della clessidra, … Continua a leggere “Il tempo e la vita”

Un’occhiata al Nocturama

Nella seconda metà degli anni Sessanta mi recavo di frequente, in parte per motivi di studio, in parte per altre ragioni a me stesso non ben chiare, dall’Inghilterra al Belgio, a volte solo per un giorno o due, a volte per parecchie settimane. Durante una di quelle puntate in Belgio che – questa era allora … Continua a leggere “Un’occhiata al Nocturama”

Fotografie, immagini e scrittura

W.G. Sebald è considerato uno degli scrittori tedeschi più innovativi nel panorama letterario di questi ultimi anni. La critica, analizzandone l’opera, si è soffermata sulla sua rappresentazione della storia, della Shoah, della memoria e sul tema della trasmissione transgenerazionale. Strettamente connesso a queste tematiche e uno degli aspetti formali più innovativi della prosa sebaldiana è … Continua a leggere “Fotografie, immagini e scrittura”