Marco Crestani, “Vivere nella memoria”

Due fratelli nella Grande Guerra: Romano e Tarcisio Bitto da Sarmede, alle pendici della foresta del Cansiglio. Due scritture a confronto. Brani — inseriti in ordine cronologico — tratti da diari, lettere, cartoline in franchigia. Memorie della vita di tutti i giorni e dialoghi a distanza che tenevano vivi gli affetti e facevano immaginare un qualche futuro.

Romano e Tarcisio Bitto sono entrambi a combattere sul Carso, vivono la guerra dal primo giorno, ma non verranno mai a contatto diretto tra loro sui campi di battaglia — malgrado al fronte saranno anche molto vicini. Moriranno entrambi prima della fine della guerra: Romano in combattimento sul medio Isonzo il 15 Agosto 1916 e Tarcisio durante la prigionia nel castello di Lubiana il 30 Ottobre 1917.

Scarica il testo in PDF qui.

Annunci