Paesaggi, regni, montagne, isole, persone…

paesaggi

Ci sono paesaggi in cui nulla è rimasto immutato fuorché le nuvole. Paesaggi che ricordano storie, che le suggeriscono. Paesaggi dell’anima misteriosi e invisibili in cui si nascondono emozioni che danno un senso alla vita.
Forze irresistibili e inattese. Luoghi pervasi dalla ritmicità del movimento rotatorio della terra.
Paesaggi, regni, montagne, isole, persone…
La nostra identità è il nostro paesaggio, la nostra natura viva con alberi, il nostro modo di vedere e incontrare il mondo, la nostra capacità (o incapacità) di capirlo, di amarlo, di affrontarlo e di cambiarlo.

Annunci

Quel senso originario e nascosto delle cose

Andrea Zanzotto ha sempre basato la sua ricerca poetica cercando di spiegare quel senso originario e nascosto delle cose che l’evolversi della civiltà sta progressivamente annullando, togliendo loro la naturalezza, la genuinità e forse anche la verità..
A lui del paesaggio interessa quello che sta dietro, la sua essenza…
Allo stesso modo di Leopardi che nell’Infinito ci parla del paesaggio come presenza dell’infinità nella finitezza in uno spazio limitato…