L’isola degli animali

Alla vigilia della seconda guerra mondiale Corfù per il piccolo Gerry è una terra incontaminata e ricca di avventure.
La natura è il libro di scuola su cui studiare, con le sue infinite varietà di uccelli, pesci e insetti da collezionare, osservare e allevare. Accanto all’inesauribile ricchezza delle specie animali, Gerry ha però anche a che fare con la fauna umana, fonte di continui spunti di comicità. A cominciare dalla famiglia: Margo, la sorella, che segue strane cure dimagranti; il fratello Leslie, appassionato di armi e balistica; l’altro fratello, Larry, lo scrittore dallo spirito caustico e la battuta pronta che introduce nella villa dei Durrell, già affollata di animali più o meno domestici, ospiti alquanto stravaganti.
Intorno alla villa degli inglesi c’è poi il mondo dei nativi, cui Gerry partecipa con entusiasmo: la pesca, la vendemmia, i matrimoni, le nascite. Raccontati con la vena limpida e l’umorismo inesauribile di un grande scrittore, gli episodi si susseguono e suscitano nel lettore il desiderio che dopo l’ultimo ne segua un altro e poi un altro ancora.
Un libro e una scrittura splendidi ricchi di un salutare e spensierato umorismo.


Gerald Durrell

L’isola degli animali
(traduzione di Laura Noulian)
Neri Pozza
2011