The Catcher in the Rye

«Voglio dire che ho lasciato scuole e posti senza nemmeno sapere che li stavo lasciando. È una cosa che odio. Che l’addio sia triste o brutto non me ne importa niente, ma quando lascio un posto mi piace saperlo, che lo sto lasciando. Se no, ti senti ancora peggio».

Jerome David Salinger, autore de “Il giovane Holden” (“The catcher in the rye”) è morto a Cornish, nel New Hampshire, all’età di 91 anni: lo ha reso noto il figlio dello scrittore. Dal 1965 aveva smesso di scrivere. Tra gli altri libri, “Nove Storie”, “Alzate l’Architrave Carpentieri”, “Franny e Zoe”.
Dal 1980 non concedeva interviste, ma già dal 1953, poco dopo la pubblicazione del suo libro più famoso, si era ritirato in uno stato di quasi totale isolamento.