Molto più di un romanzo

Il gioco del mondo” di Julio Cortázar: non riesco a immaginare compagno migliore a cui dedicare un paio di settimane, forse anche di più…
Chiaro: dipende dalla velocità di lettura, ma c’è da dire che il tempo lento fa davvero assaporare la poesia del linguaggio di Cortázar.
E’ di sicuro un romanzo molto particolare e bisogna fare un piccolo “investimento” (non di natura economica), ma ne vale la pena.
Julio Cortazar vi porterà in luoghi che non sono mai stati “toccati” prima (e che difficilmente “toccherete” dopo) in letteratura.
La fantasia di Cortazar in questo libro è senza limiti, la sua prosa ricca e luminosa, il dialogo brillante, la trama straordinariamente labirintica.
Quando Julio Cortazar lo pubblicò nel 1966, in un certo modo stravolse il romanzo convenzionale ed ebbe ben presto una notevole influenza sugli altri scrittori in tutto il mondo.
“Il gioco del mondo” è quindi molto più di un romanzo. E’ un’opera visionaria, sorprendente, innovativa… e vale la pena leggerla.