Posts Tagged ‘memoria’

Il problema non è sapere molte cose

10 marzo 2017

Hugo Von Hoffmannsthal, scrittore, drammaturgo e librettista austriaco vissuto tra Ottocento e Novecento, ci spiega a più riprese che in fatto di letteratura il problema non è sapere molte cose, è metterle a contatto tra loro creando, con immaginazione e spirito critico, sistemi di relazione, per stabilire rapporti nuovi.
La letteratura è punto di orientamento, costruzione dell’immaginario, dibattito di idee. Vuole anche essere un luogo in cui ci si educa al senso vivido degli individui, alla capacità di accogliere nel proprio mondo chi ancora non ne fa parte.
Perché chi ha esperienza di letterature vive indirettamente molte vite diverse, si nutre di compassione e di desiderio di giustizia e il suo giudizio di spettatore coinvolto è sensibile più di ogni altro alla complessità e all’imponderabile.

Annunci

Memorie all’isola dei Morti

4 luglio 2016

mdb001

Lasciatemi indugiare qui per un po’, prima che ricompaia nuovamente il mondo con le sue pazzie.
Qui, oltre la luce del sole, c’è la placida oscurità di un pomeriggio estivo e una memoria che cerca a tentoni dettagli, oggetti solidi, componenti del passato. Qui la vita e la morte si confondono in costellazioni effimere, al fluttuare di un ritmo cullante. Qui, in questo strampalato ordine, ciò che è stato storia ricade finalmente sotto l’egemonia della natura e ciò che è stato naturale, ricade nel dominio della storia.
Dalla sua vecchia bici color senape, Abbas ora mi sorride con quel suo modo vacuo di guardare ogni cosa, quasi non fosse proprio convinto della solidità del mondo e si aspettasse di vedere tutto quanto trasformarsi, per un bizzarro e divertente capriccio, in qualcosa di completamente diverso.

Isola dei Morti, lungo il fiume Piave a Moriago della Battaglia il pomeriggio di una domenica di luglio.

mdb002