La doppia vita di Ernest

La notizia che Ernest C. Withers, il fotoreporter che negli Stati Uniti ha documentato il movimento dei diritti civili, era anche un informatore dell’FBI è stata accolta da reazioni contrastanti da parte di studiosi, storici e da chi lo conosceva personalmente.
Withers ha scattato alcune delle più potenti fotografie del suo tempo. Delle vere e proprie foto-icona. Come, per esempio, le sue foto dei lavoratori di colore di Memphis che manifestano mostrando dei cartelli con su scritto “Io sono un uomo”, immagini che incarnano lo spirito e la dignità non solo degli scioperanti, ma del movimento dei diritti civili nel suo complesso.
Di Withers sono anche alcune delle fotografie più intime della lotta e della sua gente. Quelle di Martin Luther King ne sono un esempio straordinario.
Non ci sono dubbi che Withers effettivamente ha sostenuto il movimento e che era sinceramente amico di molti dei suoi leader. Ma allora perché?
Non potremo mai conoscere veramente la risposta a questa domanda perché Withers è morto nel 2007 portando i suoi segreti nella tomba.
La Storia riserva sempre di queste sorprese.