La fluidità della scrittura

Trasmissione televisiva Mixer, aprile 1988. Pietro Citati è intervistato da Giovanni Minoli.
Mi ha colpito, rivedendo questi momenti di intervista, quando Citati, a proposito della sua ricerca su Goethe, dice che questo per lui è stato il libro più faticoso da realizzare perché è nel corso dei dieci anni di stesura che ha imparato a scrivere. Prima, dice, scrivevo senza ritmo, mi mancava la fluidità, quel movimento straordinario e meraviglioso che parte dalla prima sillaba e finisce solo all’ultima parola…
E’ l’aspetto e questa idea della fluidità (che è poi scorrevolezza, ma anche eleganza…) a colpirmi.